Lo Nardo Maria Rooms

Stromboli: itinerario a piedi

La scalata sullo Stromboli è un’esperienza emozionante e gratificante per tutti coloro che amano la natura. Presenta qualche difficoltà, ma con un pizzico di organizzazione, può essere affrontata da tutti. Ecco alcune informazioni utili per scalare il vulcano Stromboli

Organizzare il Trekking

Conviene prenotare in anticipo presso una delle agenzie dell’isola (*), il costo è uguale a quello di prenotare in loco, ma si ha la certezza di avere il posto, cosa che invece non è scontata se ci si presenta lì il giorno stesso, specialmente in alta stagione o se vi recherete appositamente da un’altra isola. Il costo è di circa 30 euro e il periodo indicato è Primavera-Estate.

Cosa portare

L’agenzia vi fornirà solo bastone, casco (da mettere nei pressi del cratere), mascherina e occhiali anti polvere (per la discesa). Voi portatevi: scarponcini da trekking, torcia elettrica preferibile quelle da mettere in testa, felpa e k-way, t-shirt di ricambio, pantaloni leggeri ma lunghi, zaino, frutta, panini, cioccolato e tanta acqua. In caso vi dimentichiate qualcosa, i negozi dell’isola noleggiano qualsiasi cosa.

Il Trekking

Si parte dalla piazzetta principale nel tardo pomeriggio e si sale per 2/3 ore a seconda di chi avete in gruppo. La salita è ripida, ma si fanno molte soste e sia percorso che panorama sono molto belli. Arrivati in cima ci si cambia perchè tutti sudati e ci si copre perchè è buio e si è a mille metri. Si mangia il proprio cibo e poi si sta un’oretta ad ammirare le bocche del vulcano che sputano fuoco, lapilli e tuoni. Meraviglioso! Poi si torna giù nel buio completo inframezzato da un cielo incredibilmente stellato. La discesa è faticosa, un’ora e mezza lungo canaloni di pietre e sassolini e poi di sabbia e polvere. Si ritorna verso le 23.

(*) GUIDA VULCANOLOGICA AUTORIZZATA C.A.I. – A.G.A.I. MARIO ZAIA
Per informazioni e prenotazioni :
tel. 0909865768 – 368675573